Ecomobility

Ibrido, Elettrico e Plug-In

Molto spesso c’è confusione tra elettrico, ibrido normale o ibrido plug-in.
Ma cosa cambia tra queste tre modalità?

Partiamo dalla più semplice: l’auto elettrica.
Questo tipo di auto funziona con la carica elettrica derivante da una colonnina di ricarica. queste colonnine possono essere installate privatamente in casa o, altrimenti, si possono utilizzare colonnine pubbliche.
La scelta di questo tipo di auto è sempre più vasta anche se ancora resta poco concorrenziale a livello di prezzi. L’elettrico, per ora, rimane poco economico. C’è però da sottolineare che con l’acquisto e il noleggio dell’elettrico si è esenti (almeno in quasi tutte le regioni) dal pagamento del bollo e dai costi dei parcheggi blu.
Insomma, si sta cercando in tutti i modi di incentivare l’acquisto di auto elettrico con impatto zero sull’ambiente.

Per quanto riguarda invece l’ibrido lo dobbiamo dividere in Plug-in e mild hybrid.
Il plug-in, come le auto elettriche, sfrutta la ricarica con la spina (per intenderci). Con l’acquisto o il noleggio di un’auto plug-in sarà quindi indispensabile anche l’acquisto o la presenza di una colonnina di ricarica. L’autonomia di questa tipologia di Ibrido arriva fino ai 50km.
Il discorso è differente per il mild hybrid. Questa tipologia non necessita di una colonnina in quanto la ricarica della batteria è generata dall’auto stessa. Non si tratta però di una vera guida elettrica, in quanto l’autonomia arriva fino a pochi chilometri. Questa può essere la scelta adatta a chi non ha spazio o voglia di avere una colonnina privata ma vuole comunque fare un passo verso l’elettrico.